LUNA ROSSA A VALENCIA


Valencia vestita a festa per la Coppa America è bellissima. Il porto dedicato ad accogliere le basi dei sindacati che si sfidano nella competizione è un piccolo gioello di aggregazione, lusso, curiosità, personaggi famosi, giornalisti. Ogni giorno 30.000 persone festanti affollano il canale che le barche usano per uscire e rientrare prima e dopo la sfida. Ogni pomeriggio un centinaio di barche stracolme di tifosi esce in mare per seguire le regate. Ogni notte il porto della Coppa America è vissuto da feste, musica, giovani, curiosi.

Lo spirito che anima Valencia mi ha ricordato molto quello di Torino per le Olimpiadi, quando hai chiaro in mente e nelle strade che il mondo sta guardando proprio lì, a quell’evento.

Valencia è invasa soprattutto da italiani, perchè le nostre barche erano 3 e perchè il vero fenomeno cult è Luna Rossa. Perchè solo Telecom porta a Valencia, con charter dedicati a questa hospitality, qualcosa come 3.000 dealer.

Ogni giorno il negozio di “Prada – Luna Rossa”, al primo piano della bellissima base disegnata da Renzo Piano, aumenta l’incasso redord (a sabato era di 72.000 euro giornalieri…). Coda per entrare, con accesso regolato da buttafuori. Altrettanta coda alle casse.

Luna Rossa è in finale di LV Cup. E il sogno (e il business) continua.

Ermanno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.