VOCE AMICA APRILE 2008 – ANTEPRIMA

In anteprima l’articolo che apparirà su Voce Amica di Aprile.

“Sabato 15 Marzo, nella sala executive dello Stadio San Siro, si è svolta la Convention delle società sportive del CSI di Milano: erano presenti più di 370 tra Presidenti e Dirigenti di gruppi sportivi, tra cui anche i rappresentanti di AS Sacer e GSO Paolo VI. Oltre agli aspetti associativi formali e all’assegnazione di alcuni premi, il Presidente Provinciale Massimo Achini ha lanciato la sfida dei prossimi anni del CSI: far crescere ogni società sportiva. “Negli ultimi 10 anni – ha detto Achini alle Associazioni presenti – il CSI Milano è cresciuto tanto nei numeri, nelle iniziative, nell’autorevolezza. Adesso tocca a Voi! I prossimi anni dovremo viverli insieme cercando di far crescere ogni gruppo sportivo e di farlo diventare (tanti di voi lo sono già… ma si può sempre migliorare) protagonista assoluto ed indiscusso del territorio (Comune o quartiere che sia). Per il futuro vogliamo che le vostre società sportive diventino ancora più grandi, forti, solide, importanti…e soprattutto realmente educative”.
Nei prossimi mesi questa sfida verrà tradotta in linee programmatiche più precise, che saranno approvate poi attraverso l’Assemblea Straordinaria di Dicembre. Personalmente – e l’ho detto intervenendo all’Assemblea – credo che questa prospettiva di crescita non possa prescindere da un’idea di “sport in oratorio” condivisa da tutti gli operatori coinvolti (responsabili religiosi e laici), sia a livello di singolo oratorio sia a livello più ampio milanese. La quotidiana sfida di educare attraverso lo sport con logiche e dinamiche necessariamente proprie – per cui solo se uno sport è ben organizzato, in strutture adeguate e con allenatori formati è anche poi educativo – acquista in oratorio una valenza in più perchè parte di un progetto più ampio, che va “Oltre” e rispetto al quale deve essere armonicamente integrato, con pari oneri e onori in termini di responsabilità di proposta. Un confronto sullo sport in oratorio, questo, che entra nella storia di AS Sacer e GSO Paolo VI in un momento di ulteriore riflessione sullo sport in oratorio all’interno della Comunità Pastorale Cittadina, complicandone forse la discussione ma certo amplificandone gli orizzonti di crescita.
Sempre sabato 15 Marzo, nel pomeriggio e poi in serata, si è svolta all’oratorio Paolo VI la 6^ edizione del Trofeo Paolino di calcio. E’ un appuntamento ormai tradizionale che si tiene ogni anno il sabato della Fiera di San Giuseppe: squadre per oltre 200 atleti, suddivise in varie categorie, si sfidano in tornei e partite spettacolo, il tutto in un contesto di festa con stand gastronomici, servizio pizzeria, lotteria, gonfiabili e attrazioni per i più piccoli (quanta generosità di giovani e adulti nell’organizzazione!). Quest’anno il Trofeo ha coinvolto 6 formazioni di GSO Paolo VI e AS Sacer ed è stato vinto dal GSO Paolo VI 95 che ha battuto in finale la Sacer 95. Altre sfide hanno arricchito la giornata, con le vittorie – in particolare – della Sacer nelle Categorie Primi Calci 2001, Scuola Calcio 2000 e soprattutto nell’attesissima sfida serale tra gli allenatori (un 5 a 0 che non lascia spazio a discussioni). Qualcuno, nei giorni seguenti l’evento, ha scritto che questa giornata di sport in oratorio “è stata un grande esempio di Unità Pastorale”: forse è esagerato, forse no, però è bello che qualcuno possa averlo pensato. In fondo sono i fatti concreti come questo che rendono viva un’idea”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.