SMEMORATI OBLITERANTI

Mi ero ripromesso molte volte di scrivere un post sull’argomento, ma ogni volta rimandavo: lo faccio oggi, esulando dal tema sportivo.
Oggetto: obliterazione dei biglietti all’entrata della metropolitana (vecchia modalità o nuova, non fa differenza). Mi capita spesso di essere in coda ad una persona che arriva correndo verso l’obliteratrice e – giusto davanti, a un centimetro dalla stessa – sembra ricordarsi improvvisamente (un lampo…ma sarà di genio?) che deve obliterare il biglietto. Appoggia dunque la borsa, inizia a frugare nelle tasche di pantaloni e giaccone o nella borsa stessa, ma dove l’avevo messo,trova il biglietto, ah no è quello usato, si è questo, dunque oggi è martedì, prima corsa, E tu dietro che aspetti dietro, bloccato, con il tuo bel biglietto pronto da almeno 100 metri per non perdere tempo e cercare di prendere quel metro che – lo senti dal rumore – sta passando proprio in quel momento nella stazione sotto. Ho visto anche piccole file di 3-4 persone in postI e momenti limite, tipo stazione di Cernusco s/N alla mattina nell’ora di punta, con 2 oblieratrici vecchia maniera di cui una molto spesso rotta.
Smemorati obliteranti, ricordatevelo: preparatevi il biglietto per tempo. Basta poco per far felice chi vi segue…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.