HO GIRATO LE 4 PIAZZE E SONO FELICE

Eccomi qua, contento dopo aver corso i 2 km o poco meno del Giro delle 4 Piazze. Questa foto va diritta diritta tra le top 10 di questi mesi da assessore: una corsa storica che ritorna; una slide del piano di sostegno allo sport che si concretizza; una delle prime uscite pubbliche del nuovo logo di “I sport Cernusco” (si vede lì, sulla mia felpa); la villa comunale sullo sfondo illuminata con i colori della bandiera italiana per festeggiare i 150 dell’Italia.
Devo dire che chi mi ha spronato a riportare in vita questa corsa raccontandomene il fascino aveva ragione: su Facebook poco fa ho letto solo commenti entusiasti (“l’ho fatta da ragazzino e l’ho rifatta stasera”, “complimenti agli organizzatori”, “mi sono divertito come un matto, mi sembrava di essere in un toboga”). Prima edizione e subito un centinaio di partecipanti: può davvero diventare un appuntamento classico della Fiera di San Giuseppe e può certamente crescere sotto l’abile regia dell’Atletica Cernusco e dei Lions (grazie per averci creduto già da stasera), da 15 anni mirabili organizzatori della Maratona del Naviglio.
In questo momento mi passano per la testa mille spunti: l’importanza di avere avuto stasera sul campo non solo degli specialisti dello sport come gli amici dell’Atletica ma anche altre realtà attive della città come la Pro Loco o gli Amici del Tempo Libero; il fascino di un centro storico unico come quello di Cernusco; la coreografia delle vetrine ancora illuminate dei negozi aperti; la presenza di adulti ma anche di tanti, tanti bambini.
Mi butto allora nel weekend della Fiera di San Giuseppe con una convinzione che si rafforza: l’idea di non circoscrivere lo sport nei centri sportivi ma di riversarlo in città si conferma giusta, espressione di quella voglia di aggregazione e di socialità che lo sport stesso, anche con una corsa, può nella sua rara semplicità offrire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.