I SPORT CERNUSCO TRICOLORE: PARTIAMO CON DAVIDE REATI

Dicevamo: sport leale, sport di tutti ma sport anche vero.

L’allenamento, l’impegno, la competizione, vincere/perdere, il campo, lo spogliatoio, i tifosi, quelle cose lì. Perché sappiamo che lo sport è educativo se è prima di tutto sport vero. Sabato sera, grazie (ma grazie davvero) al Basket Cernusco, faremo un passo in avanti anche su questo aspetto.



Lo spunto è il derby di pallacanestro tutto Cernuschese di Serie C tra Libertas e Millennium e abbiamo pensato di:

Invitare al palazzetto (per loro entrata gratuita) i 150 bambini del minibasket: per vedere la prima squadra che gioca. E’ un momento di festa per i piccoli sulle tribune, ma è un momento di grande responsabilità per i grandi sul campo.



Invitare Davide Reati, cernuschese e cresciuto nel Basket Cernusco, che da quest’anno – dopo una parentesi a Treviglio – gioca nella Serie A di basket a Varese e ha esordito proprio nelle scorse settimane nel nostro massimo campionato professionistico.



Poi verrà data la possibilità a 5 bambini estratti a sorte, che potranno fare un 1 contro 1 con Davide, e poi tutti i bambini se vorranno potranno avere un autografo e poi fare una foto insieme a lui e poi fargli delle domande su cosa si prova a giocare in Serie A.




Ci abbiamo infine aggiunto una targa, che il Sindaco ed io consegneremo a Davide per esprimere l’orgoglio di tutta la città per un Cernuscese in Serie A.

E’ questo il primo esempio, il primo passo, del progetto “I sport Cernusco Tricolore”, ideato per valorizzare gli atleti che si distinguono nella loro disciplina raggiungendo eccellenze sportive (campionati nazionali, convocazioni in nazionale, titoli tricolori, ecc.) e nello stesso tempo per far sì che quella loro esperienza ad alti livelli diventi ricchezza per la città. A breve verrà anche aperta una sezione “I sport Cernusco Tricolore” all’interno del sito internet dello sport cernuschese…nel frattempo, per vedere l’effetto che fa, ci vediamo sabato sera alle 21.00 al Palazzetto di via Buonarroti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.