ALLA VIGILIA DEL SECONDO SBARACCO A CERNUSCO

Si svolgerà domani a Cernusco il secondo Sbaracco della storia della nostra città: 53 negozi del centro storico che in maniera coordinata esporranno i propri prodotti sulle bancarelle davanti ai propri negozi, proponendoli al pubblico a condizioni commerciali vantaggiose.
Molte delle cose che avrei scritto le ha già messe nero su bianco Paola Todaro – l’anima di questa iniziativa – in un’appasionato articolo su Infolio distribuito oggi in tutte le case di Cernusco, Segrate e Peschiera: lo riporto qui sotto.

Aggiungo: oltre 50 negozianti questa volta, altrettanti la volta scorsa; più di 60 per l’iniziativa “Fazzoletti” per la Giornata della Memoria; oltre 100 per le Luminarie di Natale; ancora una cinquantina per la prima e nuova iniziativa in cantiere per il prossimo Marzo che porterà sconti e cross-promozione tra i negozi della città.

E’ la risposta di Cernusco alla crisi economica, consapevoli dell’importanza del nostro commercio locale per la nostra città, nella nostra città, insieme alla nostra città.

(da Infolio di venerdì 8 Febbraio 2013)

“Finalmente ci siamo. Domani, sabato 9 febbraio, a Cernusco sul Naviglio sarà ancora: Sbaracco! Un evento, organizzato da Cernusco in Folio con il patrocinio del Comune, che è riuscito a entrare nel cuore dei residenti sulle sponde della Martesana, e che già lo scorso ottobre, in occasione della prima edizione, ha mietuto un successo inaspettato quanto clamoroso. La formula è semplice, ma efficace: per un’intera giornata, dalle 10 alle 19, i negozi del centro storico cittadino allestiranno banchetti e bancarelle promozionali all’esterno delle loro botteghe, per dare vita a una sorta di Expo a cielo aperto, colorata e accattivante, dedicata a tutti gli appassionati di shopping. L’occasione perfetta per passeggiare con mamma e papà, bimbi o fidanzati per le vie e le piazze dell’isola pedonale, cogliere al volo l’occasione per rinnovare il proprio guardaroba, incontrare amici e conoscenti, acquistare regali e pensierini e, perché no?, togliersi pure qualche sfizio, senza spendere un occhio della testa. Oppure, semplicemente, fare due passi all’aria aperta, nella suggestiva cornice del cuore pulsante della nostra comunità, in un’atmosfera di festa degna della Fiera di San Giuseppe. Sì, perché in molti, dopo la riuscita dell’iniziativa d’esordio, hanno notato l’affinità tra i due eventi. Uno istituzionale, storico, profondamente legato alla tradizione; l’altro nuovo, vivace, dinamico. Entrambi, però, amati e apprezzati dal pubblico, desideroso di trascorrere un fine settimana diverso, movimentato e curioso. Ma lo Sbaracco è anche qualcosa di più che un semplice evento di richiamo. È una risposta. La risposta cernuschese alla crisi del commercio. Anziché arrendersi al calo delle vendite, alle ben note difficoltà create dalla congiuntura economica negativa e al pessimismo, i commercianti della nostra città hanno deciso di fare ancora una volta quadrato, impegnandosi, mettendosi in gioco in prima persona per essere presenti tra la gente, rimboccandosi le maniche e andando incontro ai propri clienti con coraggio e spirito imprenditoriale invidiabile, con l’obiettivo di valorizzare le proprie proposte e il proprio lavoro quotidiano anche al servizio dei cernuschesi. Lo Sbaracco è nato per loro. E loro non si sono tirati indietro. E sono oltre cinquanta i negozianti che in questa tornata hanno deciso di aderire (a pagina 5 l’elenco completo), per fare di Cernusco, alla faccia della crisi, un grande centro commerciale a cielo aperto, vero, genuino, umano, onesto e familiare, dove tutti, ma proprio tutti, grandi e piccini, possono trovare ciò che fa al caso proprio. Questo perché, come diceva Demostene secoli fa, «Spesso grandi imprese nascono da piccole opportunità». L’importante è saperle cogliere al volo. Una grande soddisfazione per la redazione di Cernusco in Folio, così come per l’amministrazione comunale e in particolare per l’assessorato al Commercio, che in questa avventura hanno creduto sin da subito. Un sincero ringraziamento, però, va anche in questa occasione agli uomini del comando di polizia locale di via Neruda, che hanno curato la parte burocratica e, ovviamente, tutti i dettagli relativi alla sicurezza. E già il pensiero corre al futuro. Visto il successo dell’iniziativa, i complimenti e le tante testimonianze d’affetto ricevute, così come le richieste di chi ci invita a estendere l’evento fuori dai confini del centro storico, lo staff organizzativo dello Sbaracco è già al lavoro in vista delle prossime edizioni. Tante le idee che bollono in pentola. Una su tutte: quella appunto di dare l’opportunità anche agli esercizi commerciali ubicati al di fuori dell’isola pedonale, di partecipare. Un modo per ampliare ulteriormente la grande famiglia che si è creata, e con essa l’offerta rivolta ai cernuschesi, rendendo al tempo stesso la festa ancora più bella e significativa. Nell’attesa, non resta che dare a tutti appuntamento a domani, per le vie e le piazze del centro, dalle 10 fino al tramonto. Che dire di più? Ci sarà da divertirsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.