GOLOSARTE IN MARTESANA, EDIZIONE 1

La prima edizione di GOLOSARTE IN MARTESANA è andata in scena ieri.

Tutto è andato per il verso giusto, compresa la bellissima giornata di sole che poco aveva del primo giorno di autunno.

L’idea di riposizionare la Festa di viale Assunta su un format di livello più alto, con un’immagine comune (bello il colpo d’occhio dei gazebo bianchi, con le bandiere tricolori a sventolare) sul filone enogastronomia e artigianato italiani di qualità, è a mio avviso buona e si è inserita perfettamente nelle Giornate Europee del Patrimonio, con una reciproca valorizzazione.

Dai commenti degli operatori ieri sera, mentre smontavano i propri gazebo, Golosarte è stata commercialmente positiva, anche rispetto a un’altra sagra storica come quella della Patata, a Oreno, che si svolgeva in contemporanea nel weekend.

Positiva la prima edizione anche in termini di pubblico. Oltre a chi ha fatto un salto perchè era a conoscenza dell’evento, l’alzaia del Naviglio pienissima di passeggiatori e ciclisti è stato lo strumento potente per intercettare curiosi e per dare a Golosarte anche un’immagine di leggerezza e di accessibilità con una mobilità dolce, proprio com’è nell’idea di turismo che vogliamo proporre per Cernusco. A tal riguardo anche ieri eravamo perfettamente allineati con il lavoro dell’Associazione inMartesana e con la Procoloco, operativi nel nuovo infoPoint al fianco della fermata della metropolitana.
L’obiettivo principale per la seconda edizione che lascio in eredità è quello di alzare ulteriormente il livello degli espositori e di accrescerne sicuramente il numero, allungando la copertura a tutta viale Assunta: anche parlandone ieri sera con l’Associazione che ci ha affiancati nell’organizzazione, crediamo ci siano ampie possibilità per farlo.

E poi il coinvolgemento delle realtà locali, primi fra tutti i commercianti della via, che già mi hanno anticipato la volontà di essere parte propositiva per il futuro e che spero possano far seguire con loro disponibilità concrete questa attenzione.

Quella del 2015 sarà l’edizione che si svolgerà all’interno del periodo di Expo: sarà una grande opportunità. Intanto un’altra idea di #sognocoseche è diventata realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.