UNA NUOVA APP PER CERNUSCO

Giusto un anno fa di questi giorni, l’Assessorato al Commercio del Comune di Cernusco aveva progettato e coordinato – insieme al supporto della Banca di Credito Cooperativo di Cernusco – il lancio del programma di marketing territoriale a sostegno dei negozi di vicinato Valore in Comune, poi implementato e gestito da Y-Tech insieme ai 25 commercianti aderenti fin dalla sua fase iniziale.

Un anno dopo gli esercizi commerciali coinvolti sono diventati oltre 40, le card distribuite viaggiano ormai verso le 3.200 unità, con buoni sconto utilizzati per un valore di oltre 2.500 euro.

Nel corso dell’anno Valore in Comune è diventata passo dopo passo una piattaforma di comunicazione importante per promuovere il commercio locale attraverso media innovativi, legandosi a doppio filo con la vita della città: ne sono un esempio la presenza sui social network con la pagina facebook dedicata; il sito internet; la newsletter inviata con una cadenza bisettimanale per rilanciare offerte commerciali e iniziative culturali ed eventi in città (ad esempio sostenendo Villa Alari nel progetto del FAi “I luoghi del cuore”).


Per festeggiare il primo compleanno, Valore in Comune ha lanciato l’app VIC Cernusco s/N Card, scaricabile gratuitamente e senza registrazioni da Google Play, per ora nella sola versione Android ma presto anche in quella per iphone.

Grazie a questa app, una mappa geolocalizzata della città consentirà a ciascuno di trovare il negozio di Valore in Comune più vicino, con tanto di presentazione e visualizzazione delle offerte commerciali e delle promozioni in corso. 

Altre due sezioni saranno dedicate invece alla città: in una si potranno avere informazioni utili sui servizi comunali, sui parcheggi, sul bikesharing, sugli uffici postali, ecc.; nell’altra sarà invece data visibilità agli eventi organizzati in città, non solo da parte dell’amministrazione comunale ma anche delle associazioni.

Ancora una volta, è stato il sistema Valore in Comune a finanziare lo sviluppo dell’applicazione utile per il commercio locale ma anche per la città tutta, senza alcun costo aggiuntivo nè per i negozianti, nè per il Comune.

Come credo stiano dimostrando i fatti, sono sempre più convinto che l’intuizione iniziale di introdurre strumenti strutturati di comunicazione, in un’ottica di rete, a sostegno del commercio locale, fosse davvero vincente.

#sognocoseche

 
 
 
 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.