UN ANNO DI AMMINISTRAZIONE CON GLI OCCHI PUNTATI VERSO IL FUTURO

 

E’ stato distribuito la scorsa settimana in 17.000 copie il giornale comunale “Fuori dal Comune”: racconta del primo anno di lavoro della giunta insediatasi proprio 12 mesi fa e dei progetti in cantiere per i prossimi mesi. Qui sotto il mio editoriale:
 
—–
 
In queste prime settimane di Giugno, complici la bella stagione e la conclusione dell’anno scolastico, anche la nostra città sta rallentando il proprio ritmo e si appresta a vivere un sereno periodo di vacanza per ricaricare le energie dopo mesi di slanci, corse e attività.
 
E’ già passato un anno – era il 25 Giugno 2017 – da quando la maggioranza dei Cernuschesi mi ha affidato la guida della città ed è un tempo letteralmente volato via: sono ancora vive le emozioni del giuramento durante il Consiglio Comunale dello scorso Luglio, quando insieme al vicesindaco Daniele Restelli e agli assessori abbiamo iniziato il nostro lavoro per Cernusco sul Naviglio, a servizio di una idea di città viva e vivibile, sostenibile perché attenta all’ambiente, che cresce senza lasciare indietro nessuno e capace di essere riferimento per un territorio più ampio. In continuità con 10 anni di buona amministrazione e determinati a gettare le basi per il futuro.
 
In quest’anno i progetti impostati dalla precedente amministrazione sono stati portati a termine nei tempi e nelle modalità previste.
 
Lo scorso Settembre il presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni ha inaugurato il Nuovo Polo Scolastico di Largo Cardinal Martini, eccellenza nazionale tra le nuove scuole realizzate nell’anno; poco prima di Natale sono stati completati il rifacimento del parco giochi di Villa Alari e la realizzazione della nuova area giochi al Parco dei Germani, divenuti ben presto le destinazioni di bambine e bambini per pomeriggi di gioco e svago; la Cappella gentilizia di Villa Alari interamente ristrutturata ha accolto i primi visitatori in occasione della Fiera di San Giuseppe a Marzo, passo iniziale della più ampia ristrutturazione del parco, del tetto e delle facciate della villa, la cui conclusione è prevista entro Novembre; il percorso di progettazione dei servizi del Condominio Solidale è terminato e la struttura, dopo le visite guidate di presentazione di fine maggio, è pronta ad aprire con l’inaugurazione del prossimo Settembre.
 
Questo primo anno è anche servito per prendere il giusto slancio nell’azione di governo della città e accompagnare la città nel suo sviluppo.
 
Con l’inaugurazione in programma proprio in questi giorni dei due campi di calcio a 5 e di un campo a 7 interamente ristrutturati, il centro sportivo di via Boccaccio compie un passo importante per ritornare ad essere – insieme al nuovo polo scolastico – un centro vitale della città e di un quartiere a recente sviluppo urbanistico; nei periodi di sessione d’esame universitari la biblioteca estende alla sera, anche in questi mesi di inizio estate, l’apertura dei propri spazi studio, creando nuovi luoghi di socialità per i giovani; dopo la copertura finanziaria approvata in Consiglio Comunale a maggio, partirà nelle prossime settimane la progettazione della riqualificazione e riforestazione dell’area verde a Ovest della città, verso Cava Gaggiolo, che nel tempo riconsegnerà ai cernuschesi una zona boschiva fruibile; il cantiere per realizzare la svolta continua da via Masaccio verso Cernusco sul Naviglio aprirà in estate per consegnare entro l’inizio del nuovo anno scolastico una prima risposta al traffico soprattutto scolastico di quel comparto; proprio il nuovo anno scolastico vedrà per la prima volta la proposta di un doposcuola flessibile che possa rispondere alle esigenze di conciliazione dei tempi lavoro–famiglia di una città che negli ultimi 5 anni ha accolto 766 nuovi nuclei famigliari, soprattutto di giovani genitori lavoratori con figli piccoli.
 
Sono queste solo alcune delle tante idee che dalle pagine delle linee di mandato approvate dal Consiglio Comunale iniziano via via a diventare voci di bilancio, progetti, delibere e infine realtà: molte altre sono raccontate in queste pagine del notiziario comunale.
 
In questo primo anno da sindaco ho infine potuto osservare Cernusco sul Naviglio da una posizione privilegiata, incontrando le persone, partecipando a momenti di vita associativa, raccogliendo esigenze particolari, studiando numeri e facendo analisi della realtà per prendere decisioni. Ho avuto la conferma di una città dinamica e in costante evoluzione, proiettata nel futuro ma con radici profonde, forte di un vero senso di appartenenza, di una fitta rete di relazioni tra le persone e di una comunità alla costante positiva ricerca della migliore sintesi tra l’idealità di una visione e la pragmaticità di azioni concrete.
 
E’ lo “stile cernuschese” di contribuire alla costruzione di una società attenta, vigile e viva, che passa dall’impegno, dalle scelte e dalle azioni di ciascuno di noi, dalla reciproca fiducia di un impegno preso insieme a Cernusco sul Naviglio, da rappresentanti delle istituzioni o da cittadini italiani. Consapevoli – come ho ricordato agli studenti delle nostre scuole impegnati nel rinnovo del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze – che nella scala delle emozioni, fiducia batte rancore 10 a zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.