E’ UFFICIALE: CERNUSCO SUL NAVIGLIO E’ CITTA’ EUROPEA DELLO SPORT 2020!

Cernusco sul Naviglio è Città Europea dello Sport 2020! La comunicazione è arrivata giovedì 4 ottobre scorso con una nota ufficiale da Bruxelles da parte del Presidente di ACES Europe, Gian Francesco Lupatelli.

‘Dear Major, we have the honor to declare Cernusco European City of Sport 2020.

Congratulations for the award because your city is really a good example of sport for all as an instrument of health, integration, education and respect.

You also have developed an exemplary sports policy with nice facilities, programmes and activities. Because of that we invite you to the next ACES EUROPE Awards Gala on November 12th at CONI in Rome (11h) with the attendance of President Mr. Malagò.

This will be the perfect opportunity for you to exchange experiences and interact with the municipalities that will be hosting the title in 2020.

 
From now your city is welcomed to ACES EUROPE family. We need your implication as city member’.
 
Il sogno di portare Cernusco sul Naviglio tra le città europee dello sport lo accarezzo da un po’ e dopo averci studiato sopra da Assessore allo Sport avevo deciso di inserirlo come uno dei punti principali del mio programma da Sindaco.
 
Per anni con il mio lavoro avevo visto città europee sviluppate da grandi eventi sportivi internazionali e questa era proprio una bella sfida da intraprendere: ho sempre pensato che la nostra città avesse tutto per poter arrivare a questo riconoscimento e da lì potessero nascere consapevolezza nelle proprie eccellenze e un ulteriore fattor comune per sentirsi comunità; valorizzazione del  movimento sportivo cernuschese e delle sue associazioni; eredità per il futuro anche attraverso la riqualificazione degli impianti; una forte visibilità esterna da tradurre in attrattività per la città, sportiva e non; opportunità di crescita per le nostre attività commerciali; collaborazioni con altre città riconosciute da Aces per permettere ai nostri ragazzi esperienze internazionali; la narrazione di uno stile di vita sano per ciascuno e attento all’ambiente, in linea con la nostra visione di città. Insomma, un salto in una dimensione superiore come spesso ci siamo detti di voler compiere.
 
Per questo lo scorso novembre l’Amministrazione Comunale ha inviato la lettera di candidatura ad ACES Europe e poi a marzo è stato presentato il Dossier Ufficiale di candidatura, ‘La vita è il nostro sport preferito’, preparato insieme all’Assessore allo Sport, Grazia Vanni.
 
 
Ad aprile la commissione di ACES Italia ha visitato la nostra città per verificarne gli impianti e l’offerta sportiva, promuovendo Cernusco sul Naviglio alla valutazione finale di Bruxelles.
 
Infine, ad inizio ottobre, la bellissima notizia. Cernusco sul Naviglio è European City* of Sport 2020 ed è anche il primo comune di Città Metropolitana di Milano che lo diventa (*la fascia di città tra i 30.000 e i 500.000 abitanti).

Che dire, è una grande soddisfazione che nella prima dichiarazione ufficiale  ho voluto condividere con ogni cittadino cernuschese, sportivo e non: la passione degli atleti che praticano sport nella nostra città, la professionalità dei volontari delle nostre associazioni e il sostegno costante nel tempo da parte dell’Amministrazione comunale hanno permesso di costruire una realtà fatta di persone, impianti, sfide e amicizie sportive che fanno umanamente ricca la nostra città. Senza il nostro movimento sportivo non avremmo mai potuto lanciarci in questa avventura, l’ho scritto in una lettera ad ogni associazione.

 

Il giorno dopo ho voluto scrivere una lettera anche a tutti i dipendenti del nostro comune perché questo risultato – che certo guarda in particolare allo sport ma abbraccia tutta la città – è anche il frutto del loro lavoro quotidiano, ciascuno per il proprio ambito. E insieme a loro ho scritto a tutte le istituzioni che hanno sostenuto la nostra candidatura e con cui proseguiremo questo viaggio: al Sindaco di Milano e di Città Metropolitana di Milano, Giuseppe Sala; all’Assessore allo Sport di Regione Lombardia, Martina Cambiaghi, e al Sottosegretario per i grandi eventi sportivi di Regione Lombardia, Antonio Rossi; al Presidente di Coni Lombardia, Oreste Perri; alla Delegata di CONI Milano, Claudia Giordani; al Presidente del CSI di Milano, Massimo Achini.
 
Cosa ci aspetta ora? Il prossimo 12 Novembre sarò a Roma, al palazzo del CONI, a ricevere a nome della città di Cernusco sul Naviglio questo riconoscimento ma già da ora con il gruppo di lavoro comunale che ha lavorato alla candidatura e che certamente allargheremo alla città ci metteremo subito all’opera per coinvolgere, raccontare, comunicare e consolidare il palinsesto di iniziative e eventi: ciascuno potrà e dovrà sentirsi protagonista nel proporre e organizzare. Lavoreremo sugli eventi sportivi e non, per valorizzare i tanti che già abbiamo e per accoglierne e organizzarne di nuovi; coinvolgeremo la città perché sia un momento di crescita per tutti: studenti, commercianti, famiglie, giovani e nonni,…; chiameremo a raccolta le realtà economiche della città perché siano parte di questo progetto; concretizzeremo tra il 2019 e il 2021 la riqualificazione e la riorganizzazione degli spazi sportivi della città che consentirà di fare sport a Cernusco per i propri 30 anni, partendo dallo Stadio Gaetano Scirea e dal racconto della storia di un grande campione cernuschese riconosciuto negli stadi di tutto il mondo come esempio di bravura e fair play.
 
Nel Novembre 2019, infine, sarò a Bruxelles al Parlamento Europeo per ritirare sempre a nome della nostra città la bandiera di ‘European City of Sport 2020’.
 
E poi inizierà un anno fantastico.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.