GREEN, APERTA, CONTEMPORANEA, INNOVATIVA, INCLUSIVA. CERNUSCO SUL NAVIGLIO

Mercoledì sera il Consiglio Comunale del Comune di Cernusco sul Naviglio ha approvato il bilancio previsionale per gli anni 2020-2022, ricco ancora una volta di spunti positivi nella costruzione di una città green, aperta, contemporanea, innovativa e inclusiva. E’ il mandato che ho ricevuto dai cittadini esattamente 2 anni e mezzo fa quando sono stato eletto Sindaco, a cui ho lavorato in questa prima parte del mandato e che il bilancio approvato proietta anche sulla seconda parte di questa esperienza, che inizierà tra pochi giorni: accompagnare Cernusco sul Naviglio nel suo percorso di sviluppo, guardando avanti, senza lasciare indietro nessuno.
 
La nostra città è stata scelta in questi anni da un numero significativo di persone, soprattutto giovani coppie o neo famiglie con il sogno di costruire qui il proprio futuro: non a caso, per il terzo anno consecutivo, Cernusco sul Naviglio conferma un indice di natalità superiore a quello di mortalità, da sempre uno degli indicatori principali della qualità della vita di un territorio. Sono nuovi cernuschesi che hanno scelto consapevolmente la nostra comunità non per quello che siamo stati ma per quello che siamo e per quello che ancor più potremo essere se moderni, dinamici, solidali. La sfida che lanciano è quella di unire sguardo al futuro e valori della nostra storia; innovare senza rinunciare alle radici comuni; immaginare una città contemporanea e avanzata contrapposta una città compiaciuta e ferma; essere al fianco di Milano e della sua modernità invece di essere il capoluogo della nostalgia.
 
E’ una sfida che affronteremo nel percorso che si aprirà tra qualche mese (marzo o giugno, davvero poco cambia) per la realizzazione del nuovo Piano di Governo del Territorio che traccerà lo sviluppo della città per i prossimi 10 anni partendo dalla imprescindibile e per noi consolidata attenzione all’ambiente e al territorio, ma che giocheremo principalmente su come servizi e funzioni della nostra città potranno garantire sviluppo, risposte alle esigenze delle persone e una rete di relazioni positive, in maniera dinamica e moderna, nel tempo.
 
Segnali di futuro sono già qui: ne è un esempio la mobilità consolidata su 71 km e più di piste ciclabili o proiettata nel biglietto unico metropolitano, finalmente in attuazione; oppure, i comparti e agli assi viari della città che esaurita la loro decennale funzione produttiva si stanno trasformando o chiedono di trasformarsi per essere meno periferie e più centri di nuova vita e di nuovi servizi. Oppure ancora la possibilità di offrire esperienze significative grazie a impianti sportivi di qualità e ben gestiti: l’ulteriore sviluppo che si appresta a vivere il centro di via Buonarroti grazie agli investimenti pubblici uniti alla capacità di attrarre quelli privati con il Project Financing di Enjoy lo dimostra. Non ci sono motivi per dubitare che già da metà del prossimo anno saranno realizzati i primi interventi su campi da gioco e strutture.
 
Anche per questo ci apprestiamo a vivere il 2020 con uno sguardo di fiducia sulla nostra comunità, nell’anno in cui saremo protagonisti in Italia e in Europa per le nostre eccellenze di vita e di sport.
 
Green, aperta, contemporanea, innovativa e inclusiva. Cernusco sul Naviglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.